Regolarita intestinale e prostatite

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l’arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

Grazie ancora della sua disponibilita

Ancora un cordiale saluto.

Salve, ho 35 anni astemio e non fumatore.

3)lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

Grazie del vostro costante e prezioso aiuto

in questi casi meglio procedere all’assunzione di fermenti lattici mentre sui lassativi solo il suo urologo od il suo medico di fiducia può darle una eventuale e precisa indicazione.

Se comunque desidera avere altre notizie più dettagliate su tale problematica urologica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

Il cambiamento delle abitudini intestinali con il cambiamento di sede, trasferimento, sono abituali (stipsi/diarrea del viaggiatore). Potrebbe assumere in questa fase delle bustine di polietilenglicole e dello psyllogel. Poi potrà cercare di rieducare il suo intestino senza supporto. Utili dei probiotici.

Grazie per la sua cortesia
Cordiali slauti

Dottore le bustine di peg lo usate finora in modo occasionale e sporadico per non piu di tre sere di fila, normalmente i cicli si possono fare di piu giorni, senza sviluppare assuefazione?

Buongiorno ho 35 anni sono astemio e non fumatore.

Grazie molte Per il Vostro aiuto

Per fortuna mi sono portato dietro proprio psyllogel e isocolan.

Dalla primavera 2011 in seguito a patologia emorroidale ( risolta solo in parte dopo due interventi) ho iniziato a soffrire di stipsi,( prima evacuavo regolarmente una o due volte al giorno) il che mi ha causato una prostatite batterica ( eneterocco faecalis e staphilococco nelle vie seminali).
L urologo che mi segue mi ha spiegato come, nel mio caso, la prostatite sia un sintomo di un mal funzionamento intestinale e della flora batterica, per questo mi ha dato da fare dei cicli di rifaximina, per disinfettere l intestino e psyllogel megafermenti).
Nel frattempo ho effettuato anche una colonscopia che non ha evidenziato problemi di nessun tipo ( anche se non e arrivata fino in fondo visto che ho un colon lunghissimo).
Pur bevendo regolarmente molta acqua, mangiando molte verdure e praticando attivita fisica non sono venuto a capo di questa stipsi, avendo sempre evacuazioni incomplete con feci dure e piccole.
Mi sono allora rivolto al colonproctologo che mi ha consigliato di predere due cucchiai di Epatolax alla sera( inulina, gomma di guar, cardo mariano) e quando necessario, qualche volta assumere il transitol ( pasta di paraffina).
Assumendo questo sciroppo, qualche volta rafforzato al mattino da una mezza bustina di psyllogel, risolvo i miei problemi di stipsi con notevoli miglioramenti dei sintomi prostatici. Nel mezzo di questo travaglio ( il primo urologo che mi ha seguito per 1 anno non aveva trovato l infezione) inizio ad avere crisi d ansia notturna e per questo il mio medico mi prescrive il LEXOTAN che assumo da febbraio a fine giugnio.
Ora sono 3 settimane che mi trovo all estero in un paese con clima molto caldo e asciutto e l EPATOLAX non mi fa piu effetto nonostante bevva tanta acqua e non abbia cambiato alimentazione, ho provato con un granulo di RABARLAX e mi causa la diarea.
Vorrei sapere se questo nuovo episodio di stipsi puo essere dovuto piu probabilmente al caldo e al cambiamento d aria, all interuzione del LEXOTAN, o piu semplicemente ad una assuefazione allo sciroppo EPATOLAX .

Il proctologo mi aveva detto che avrei potuto usare questo sciroppo senza problemi e vedendo che nel bugiardino non ci sono controindicazioni ho continuato ad assumerlo tutti i giorni in questi ultimi 6 mesi.

Vorrei non assumere piu nulla per l intestino e provare a rieducarlo con calma ma purtroppo i sintomi della prostatite ripeggiorano velocemente se non evacuo con estrema regolarita , cosa posso fare?

You Might Also Like