Prostata ingrossata: sintomi, cause, cura, rischi, dieta e rimedi naturali

Come detto l’ingrossamento della prostata è un segno che si manifesta insieme a numerosi altri sintomi che variano in funzione della patologia che interessa la ghiandola.

E’ un rigonfiamento della ghiandola prostatica che avviene per congestione (eccessivo afflusso di sangue) ed edema (accumulo di acqua negli spazi intercellulari) della ghiandola in seguito ad un processo infiammatorio.

La prostata è una ghiandola dell’apparato genitale maschile della grandezza di una noce, posta subito al disotto della vescica e davanti all’intestino retto, è attraversata dalla uretra, che convoglia per l’escrezione le urine provenienti dalla vescica. La sua funzione è la secrezione del così detto liquido prostatico. Questo all’atto della eiaculazione viene convogliato nell’uretra e qui si unisce ad altri fluidi escreti per costituire insieme a questi il liquido seminale.

Infiammazioni di uretra e vescica. Lo svuotamento incompleto della vescica favorisce proliferazione di germi e batteri con possibilità di infezione.

Poichè la prostata, posizionata subito al di sotto della vescica, è attraversata dall’uretra, quando per una qualsiasi causa si ingrossa, ne strozza il lume e compromette il normale deflusso delle urine.

L’ingrossamento della ghiandola comprime l’uretra e impedisce il flusso normale dell’urina che che ristagna nella vescica e può causare calcolosi e infezioni alle vie urinarie, fino a compromettere, nei casi più gravi, la funzionalità renale.

Anche alcuni farmaci che agiscono sull’ipofisi, impedendo di stimolare i testicoli alla produzione di testosterone, possono essere efficaci nei primi stadi della malattia.

svolgere una costante e moderata attività fisica;

L’aumento di volume della prostata può avvenire, essenzialmente, per tre distinti motivi e precisamente:

You Might Also Like