Elenco alfabetico degli esami

Il dolore all´addome può colpire anziani e bambini, può impedire di portare avanti i semplici compiti durante la giornata, sullo studio o sul lavoro o può provocare fastidi periodici.

Chi non ha sofferto almeno una volta di mal di pancia alzi la mano.

Da cosa dipende. I muscoli dell´intestino si contraggono e si distendono con un ritmo coordinato, per spostare gli alimenti. Nel caso di colite, queste contrazioni avvengono con un ritmo anormale provocando gas, diarrea e rigonfiamento. Se si verifica il fenomeno opposto, arrivano in ritardo e le feci diventano dure e asciutte.

Vediamo nel dettaglio tutte le varie forme di “mal di pancia” e le loro diverse manifestazioni.

Le cure. I farmaci per ridurre l´accelerato transito intestinale e i crampi sono gli antispastici. Contro la stitichezza, si raccomanda una dieta ricca di fibre. Meglio evitare l´uso dei lassativi “catartici” anche se naturali (senna, cascara e boldo), che rischiano di creare assuefazione e danneggiare l´intestino.

LA STITICHEZZA
La stipsi (stitichezza) è il sintomo di una irregolarità intestinale, caratterizzato dalla difficoltà ad evacuare, da una defecazione irregolare o insufficiente.

La diagnosi. Per accertare le cause della stipsi si può eseguire un clisma opaco o una colonscopia. La stitichezza può essere dovuta anche a un´alterata coordinazione della muscolatura dell´ano. In questi casi è più opportuna una defecografia.

Altri sintomi. Mal di testa, tachicardia e difficoltà digestive possono dipendere proprio dalla stipsi.

La diagnosi. Per accertare che si tratti di colite è bene sottoporsi ad una visita medica. Descrivendo i sintomi, il medico potrà prescrivere esami delle feci e del sangue, per rilevare anomalie, batteri o parassiti, il clisma opaco e la colonscopia con biopsia. Se la colite ha una forte componente emotiva utile una visita dallo psicologo.

You Might Also Like