Anatomia uretra e prostata

  • uno interno formato da muscolatura liscia (esiste sia nel maschio che nella femmina, ma nel primo è più attivo) che si trova nel collo vescicale, sopra la prostata, dove la vescica si continua nell’uretra. Esso è innervato dal sistema simpatico, che lo tiene chiuso e lascia rilassare il detrusore (agisce, quindi, per la ritenzione di urina) e dal parasimpatico che, al contrario, fa rilassare lo sfintere liscio interno e fa contrarre il muscolo detrusore;
  • uno sfintere esterno striato, situato sotto la prostata nel punto in cui l’uretra attraversa il pavimento pelvico e diventa uretra cavernosa. Esso è innervato dal nervo pudendo, sotto il controllo di neuroni motori somatici del sistema piramidale.

Il peritoneo è sollevato in alcune pieghe:

I pazienti con lesione midollare hanno la vescica automatica, perché la loro vescica non ha più un controllo volontario poichè il sistema viscerale funziona per conto suo. In questo modo la vescica si vuota automaticamente quando è piena.

I linfatici mettono capo ai linfonodi lombari e aortici, si immettono nella cisterna del chilo e nel dotto toracico.

L’uretere, col suo tratto intramurale, attraversa la vescica in modo obliquo mucosa.

La vescica può tornare a trovarsi sopra alla sinfisi pubica in caso sia molto piena, ma si tratta perlopiù di situazioni patologiche di ritenzione vescicale (per svuotarla si usa un catetere o si fa una puntura sopra vescicale).

Quindi la faccia postero-superiore della vescica contrae con l’utero un rapporto:

All’inizio l’uretere spinge l’urina nella vescica con facilità, grazie alle sue contrazioni. Ma con l’aumentare della pressione intra-vescicale si instaura un gioco alternante della muscolatura ureterale e trigonale nel passaggio dell’urina: la muscolatura trigonale ha delle anse muscolari orizzontali che circondano l’uretere da sopra, poi ci sono le anse che scendono dall’uretere. Quando l’uretere si contrae e dà l’onda peristaltica, le anse uretrali tirano da sotto in su l’orifizio a becco di flauto, che diventa tondeggiante e l’urina esce. Quando, invece, si contrae la muscolatura trigonale, essa abbassa e tira in giù la muscolatura e rende l’orifizio ancora più ovalare, facilitando la sua chiusura da parte della piega mucosa.

  • Nel maschio : il peritoneo parietale scende dalla parte addominale anteriore e arrivato alla sinfisi pubica passa sopra all’apice della vescica e si porta sulla sua superficie postero-superiore. Poi si porta indietro, passa sopra alle vescichette seminali, sopra al deferente e all’uretere e si dirige sulla parete anteriore della mucosa del retto, ricoprendolo sopra e davanti. Si forma così il cavo retto-vescicale dentro cui si trovano le anse del tenue e il colon sigmoideo.

Ureteri (torna su)

Apparato urinario

Reni (torna su)

L’ uretra è il condotto che trasporta l’ urina dalla vescica all’ esterno del corpo. Nell’ uomo la sua lunghezza media è di circa 18-20 cm mentre nelle donne di circa 4 centimetri. E’ composta da fibre muscolari lisce (a contrazione involontaria), fibre muscolari striate (a contrazione volontaria) a livello dello sfintere, uno strato di tessuto elastico e di collagene e da un rivestimento interno di tipo mucoso. L’ uretra femminile ha inizio a livello del collo
vescicale e sbocca all’ esterno direttamente davanti la vagina.

Apparato genitale maschile:

I reni producono tre ormoni importanti:l’ eritropoietina, che innesca
la produzione dei globuli rossi nelle ossa, la renina, che regola la pressione
sanguigna e la vitamina D, che contribuisce a regolare il metabolismo
corporeo del calcio necessario per le ossa.

Testicoli (torna su)

La prostata è una piccola ghiandola dalla forma simile ad una castagna che si trova sotto la vescica e davanti al retto. L’ uretra, il condotto che attraversa il pene per tutta la sua lunghezza e che trasporta sia l’urina che lo sperma al di fuori del corpo, decorre per un suo tratto all’ interno della prostata; il retto si trova appena dietro la prostata e la vescica.

Nell’ uomo l’uretra si estende dal collo vescicale fino all’estremità del pene. L’uretra maschile si compone di tre segmenti: prostatico, membranoso e penieno. L’ uretra prostatica è la parte più larga del condotto ed attraversa la prostata. E’ composta da tessuto fibroso e fibre muscolari e al suo interno sboccano le piccole aperture ghiandolari (orifizi) attraverso le quali la prostata secerne il liquido seminale. L’uretra membranosa, assai breve ( 1,5 cm circa), si trova fra i legamenti triangolari del bacino. L’uretra peniena è la parte più lunga e si estende per tutta la lunghezza del pene fino al glande (punta del pene). Il corpo spongioso è la parte del pene che circonda e protegge l’ uretra.

You Might Also Like